“La Conoscenza è la consapevolezza e la comprensione di fatti, verità o informazioni ottenute attraverso l’esperienza o l’apprendimento”.

Questa è la pura definizione che si può trovare nei Dizionari della Lingua Italiana. Ma in campo economico  – finanziario è la stessa cosa? Direi di si,  fatto salvo un’unica variabile: l’incoscienza. Viene allora subito da chiedersi: l’incoscienza è l’opposto della conoscenza?

No. L’incoscienza, tra le più corrette definizioni, é la mancanza di consapevolezza delle proprie azioni. Ciò ci riporta immediatamente a una considerazione che al tempo stesso è una domanda: in campo economico – finanziario se non conosco esattamente ciò che sto facendo e non comprendo neppure i termini che sostengono l’azione del mio fare, come posso dormire sonni tranquilli?Come posso sapere che tutto ciò che mi dicono (o mi fanno firmare) non sia l’inizio di un brutto sogno?

Questo dubbio apre necessariamente la questione della mancanza di un’adeguata cultura finanziaria che impera nella nostra consumistica società. L’innovazione continua e la velocità delle comunicazioni, compresa la facilità di acceso ad esse, sono tra i principali fattori della superficialità. Infatti se non si comprende che “la potenza non è nulla senza il controllo”, come citava qualche tempo fa una ben nota pubblicità di pneumatici, il rischio di sbandare e andare fuori strada è davvero molto alto. Prima di valutare i rischi o i benefici, bisogna conoscere i termini economici che sostengono le operazioni finanziarie o qualsiasi altra operazione rivolta all’utilizzo dei nostri soldi. La Consulenza a 360° di veri professionisti diventa l’unica opportunità a disposizione per garantire serenità, sicurezza e consapevolezza. Goldcare Italy investe nell’informazione finanziaria e non affida a strutture esterne questo delicato compito.

Con i propri Consulenti patrimoniali e la propria formazione interna, offre la “chiave” di analisi e di lettura del tuo stato economico, diversificando e valorizzando il tuo capitale, tutelandolo per il futuro, con il bene rifugio per eccellenza: Oro Fisico da investimento. Comincia con noi a dare valore alla tua cultura finanziaria.

Comincia in modo semplice. Facciamo un esempio: conosci il termine diversificazione? Osserva l’immagine di seguito:

L IMPORTANZA DELLA CULTURA FINANZIARIA GOLDCARE ORO MILANO

I termini economici conosciuti dagli italiani.

Se rientri nel 67% delle persone che tra Sbagliato – Non sa – Si astiene tira a indovinare allora hai bisogno di noi. Se invece rientri nel 33% di coloro che danno una risposta corretta, allora hai trovato l’azienda italiana e il bene rifugio giusto per poterla mettere in pratica in modo certo, protetto e sicuro.

Grazie.

A presto.

Partecipa alla discussione 4 Commenti

  • Avatar Marco Vadagnini ha detto:

    Buongiorno, avrei qualche domanda: cono che facilità investo e disinvesto in oro? In altre parole, se in un certo momento ho bisogno di una somma di denaro dai risparmi accantonati in oro, devo pagare delle “penali” sul disinvestimento?

    • Avatar Gold Care ha detto:

      Buongiorno Marco,
      nel momento in sui vorrai disinvestire tutta o una parte del tuo oro accantonato, ritornando ad avere immediata liquidità, lo puoi fare dal sito goldcare.it attraverso la tua Area Riservata e non sarà applicata alcuna commissione in uscita. Il prezzo di riferimento sarà quello London Fix del giorno della richiesta in €/gr.

  • Avatar Alessandra ha detto:

    La scelta di rivolgersi ai metalli preziosi, ed in particolare all ‘oro, è da sempre considerata una forma di investimento sicuro.
    È, però, importante avvalersi di professionisti competenti, specie per chi come me, non ha alcun tipo di esperienza in questo settore.
    Con GoldCare ho trovato la serenità di essere seguita in modo serio.

  • Avatar Ciro Andreotti ha detto:

    L’attuale situazione economico-finanziaria dei principali Paesi – gli USA e i più importanti in Europa- è qualcosa di nuovo nella storia.
    La lunga gestione Greenspan della FED ha comportato una “manipolazione ” del ciclo economico: interventi,concertati con le grandi Banche d’affari, rivolti a correggere le fisiologiche fasi di contrazione del PIL. Lavoro facilitato dal grande potere del dollaro, divisa prevalente negli scambi commerciali internazionali e-soprattutto- ancora oggi principale valuta di riserva delle banche centrali di tutto il mondo.
    L’Europa, afflitta invece soprattutto dalle ricadute della crisi USA del 2008, e con un welfare esagerato che si sposa bene con le esigenze di spesa della classe politica, si è accodata nella politica monetaria “non convenzionale “, che ha condotto al paradosso dei tassi d’interesse negativi.
    Adesso le banche centrali sono prigioniere del meccanismo che esse stesse hanno creato: se venissero liquidità, i mercati finanziari crollerebbero; la debole congiuntura diverrebbe rapidamente recessione; le conseguenze politiche porterebbero facilmente a disordini e sommovimenti qua o là.
    L’oro per secoli ha assolto egregiamente alle 3 funzioni della moneta: unità di conto, mezzo di pagamento e strumento di tesaurizzazione
    Con la rivoluzione industriale, ha perso necessariamente la sua funzione di mezzo di pagamento: l’economia necessitava di una offerta di moneta che l’oro non era in grado di soddisfare, essendo un bene scarso e in via di esaurimento. Ma ha conservato appieno la funzione di strumento di tesaurizzazione; e di bene rifugio per eccellenza.
    Oggi sta accadendo un fatto epocale: per ragioni geo-politiche, diversi Paesi con grandi economie (Cina,Russia, India,ecc.) vogliono sganciarsi dallo strapotere del dollaro; sia per essere più liberi, sia per una ovvia tutela dei loro asset (gli USA hanno un debito pubblico e un deficit commerciale monstre).
    E agiscono in modo molto semplice: comprano oro contro dollaro.
    Le quotazioni dell’oro sono destinate a incrementarsi enormemente, dato che il costo di estrazione -con miniere che si avviano all’esaurimento-tende a salire.

Lascia un commento